I Dispositivi di Protezione Individuale di Prima Categoria

Il luogo di lavoro può nascondere una serie di pericoli per la nostra salute: per questo si rende necessaria la tutela del lavoratore dal rischio e la richiesta al Datore di Lavoro di utilizzo di tutti gli strumenti idonei per preservare la stato. Per questo è stato definito tutto un sistema Normativo che va ad imporre l’adozione, nei luoghi di lavoro, di attrezzature che hanno la finalità di ridurre i rischi per i dipendenti.

La definizione dei Dispositivi di Protezione Individuale – DPI – è contenuta all’interno del Decreto Legislativo 81/08 che li identifica come qualsiasi attrezzatura destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore allo scopo di proteggerlo contro uno o più rischi suscettibili di minacciarne la sicurezza o la salute durante il lavoro, nonché ogni complemento o accessorio destinato a tale scopo.

 

Questi dispositivi dovranno quindi essere impiegati come “ultima soluzione”, cioè nel momento in cui non c’è la possibilità di adottare delle misure idonee al fine di diminuire i rischi per i lavoratori, oppure se non c’è un’organizzazione dei processi lavorativi tale da escludere i pericoli e le minacce per la loro salute.

Nello specifico, quindi i Dispositivi di Protezione Individuale sono tutti gli strumenti che si utilizzano per scongiurare tutte le situazioni che possono mettere a rischio la salute degli individui.

Il Testo Unico sulla Sicurezza e Salute sul Lavoro - D.Lgs. n. 81/2008 – va a stabilire che tutti i lavoratori devono operare in sicurezza nel luogo di lavoro; obbliga, inoltre, il Datore di Lavoro ad effettuare l’analisi di tutti i possibili rischi di natura chimica, fisica e biologica che si associano alle diverse mansioni lavorative..

Le misure di protezione da individuare, tra le quali rientrano i Dispositivi di Protezione Individuale, si suddividono in tre categorie, in base al rischio:

-        Dispositivi di Protezione Individuale di prima categoria per il rischio minimo;

-        Dispositivi di Protezione Individuale di seconda categoria per il rischio intermedio

-        Dispositivi di Protezione Individuale di terza categoria per il rischio elevato.

In questo articolo ci soffermeremo sui Dispositivi di Protezione Individuale di prima categoria.

I Dispositivi di Protezione Individuale di prima categoria

I Dispositivi di Protezione Individuale di prima categoria sono tutti i dispositivi che hanno una progettazione semplice, e che sono utilizzati al fine di tutelare la persona da rischi di lieve entità.

Sono quindi quelle protezioni individuali che vengono adottate dai lavoratori che svolgono mansioni con rischi minimi. Lo stesso può definire il livello di protezione necessario.

Le attrezzature che vengono utilizzate in questa categoria devono comunque essere fornite di una dichiarazione di conformità: questa dichiarazione è fornita dal produttore del DPI, oltre a possedere la marcatura CE.

Tra i Dispositivi di Protezione Individuale di prima categoria troviamo:

·       Dispositivi di Protezione Individuale per gli occhi: di questi fanno parte, per esempio, i protettori dell’occhio contro la luce solare;

·       Dispositivi di Protezione Individuale Protezioni per il capo: di questi fanno parte, per esempio, i copricapo leggeri;

·       Gli indumenti protettivi: di questi fanno parte tutti gli indumenti e gli accessori che sono realizzati al fine di proteggere da condizioni atmosferiche avverse o dalle aggressioni meccaniche che hanno effetti superficiali;

·       Dispositivi di Protezione Individuale a protezione dir mani e braccia: di questi fanno parte, per esempio, tutti i dispositivi ed accessori per mani e braccia, fissi o staccabili, progettati al fine di proteggere da rischi meccanici con effetti superficiali, dal calore e da rischi generati da corpi caldi e freddi;

·       Dispositivi di Protezione Individuale per piedi e gambe: di questi fanno parte, per esempio, tutti i dispositivi e gli accessori progettati al fine di proteggere da urti e vibrazioni.

 

Utilizzo dei Dispositivi di Protezione Individuale di prima categoria

Abbiamo detto che i Dispositivi di Protezione Individuale di prima categoria sono impiegati quando si svolgono mansioni che comportano rischi lievi per il lavoratore, non causando danni irreversibili.

Sarà il caso quindi di tutte le volte in cui andranno protetti i lavoratori da lesioni superficiali, o dal contatto con detergenti, o dal contatto con superfici calde sotto i 50 °C, dall'esposizione ai raggi solari, o da condizioni atmosferiche che non sono estreme.

Esempi di questi ambiti lavorativi sono:

-        i lavori di giardinaggio;

-        i lavori meccanici di lieve entità.

Parliamo quindi di tutte mansioni che richiedono Dispositivi di Protezione Individuale come quelli elencati prima, per i quali si deve andare ad individuare con molta attenzione quale sia il rischio e, di conseguenza, quale sarà il Dispositivo di Protezione Individuale di prima categoria da impiegare al fine di tutelare la salute del lavoratore.

 

Comments (0)

Product added to wishlist
Product added to compare.

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.